La storia svelata

Gli insediamenti rupestri rappresentano una straordinaria ed affascinante scoperta negli itinerari di visita brindisini. Case-grotte, Chiese-grotte, officine-grotte appartengono a buon diritto alla storia civile, religiosa ed artistica di questa antica terra. Il fenomeno rupestre ebbe inizio nel VII sec. quando in questi luoghi impervi si insediarono comunità monastiche provenienti dall’Oriente bizantino.

Il vivere in grotta però riguardò anche la popolazione civile che in questo universo sotterraneo ha lasciato cospicue tracce della propria presenza.

Alcuni insediamenti di tipo civile si presentano come veri e propri villaggi, con sentieri, sistemi di raccolta delle acque piovane, magazzini, ricoveri per animali. Centro fisico ed ideale di ogni insediamento è la Chiesa con alle pareti tracce di affreschi, di grande suggestione emotiva.