La provincia di Barletta-Andria-Trani (BAT)

Le principali località Turistiche:

- Barletta
(capoluogo di provincia)

- Andria
(capoluogo di provincia)

- Trani
(capoluogo di provincia)

- Margherita di Savoia

- Canosa di Puglia

- Minervino Murge

La provincia di Barletta-Andria-Trani, dal 2004 la sesta provincia della Puglia, è situata tra il Golfo di Manfredonia e la Terra di Bari. Si affacciano sulle limpide acque dell’Adriatico e si estende all’interno a ridosso dell’Alta Murgia che occupa gran parte del territorio provinciale. 45 km di costa prevalentemente sabbiosa nei territori di Margherita di Savoia e di Barletta, bassa e rocciosa da Trani a Bisceglie. Fanno parte del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, i comuni di Andria, Minervino Murge e Spinazzola.

Questa parte di Puglia fu molto cara a Federico II, motivo per cui si è soliti indicare questa parte d’Italia come la “Puglia Imperiale”. Le tracce che ha lasciato l’imperatore sono tantissime, notevole la presenza dei castelli federiciani. Numerose si succedettero le dinastie dai normanni, agli svevi agli angioini. Inoltre da non dimenticare l’importanza anche in epoca romana e pre-romana testimoniata dai reperti.

Barletta, dichiarata città d’arte dalla Regione Puglia nel 2005, conserva il Colosso, enorme statua risalente al V secolo che raffigura probabilmente l’imperatore romano Teodosio II. Il Castello cittadino ospitante il Museo civico inoltre costituisce con la vicina Concattedrale di Santa Maria Maggiore un polo storico-architettonico di rilevante importanza. Sempre in territorio barlettano è situato il sito archeologico di Canne della Battaglia, luogo in cui vi fu la disfatta dei Romani da parte del generale cartaginese Annibale. Il sito ospita oltre il rudere della cittadina medioevale anche il museo.

Emblema di Andria è Castel del Monte, castello costruito da Federico II di Svevia, situato su di una collina. Il castello è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, ed è raffigurato sulla moneta da 1 centesimo di Euro.Da visitare anche la Cattedrale, dedicata all’Assunta, di arte romanica del 1200, nonché la sua cripta dove sono sepolte due mogli dell’imperatore Svevo Federico II, Isabella d’Inghilterra e Jolanda di Brienne. Pregevole la bianca Porta Sant’Andrea sulla quale fu scolpita la celebre frase dell’imperatore Federico II:« Andria fidelis, nostri affixa medullis; absit, quod Federicus sit tui muneris iners, Andria, vale, felix omnisque gravaminos expers. ». Suggestiva ed incantevole anche la chiesa di Sant’Agostino costruita dai Templari. Inoltre da vedere anche Palazzo Ducale e la Torre dell’Orologio, costruita all’epoca di Francesco II del Balzo durante il dominio Angioino.

La città di Trani, “perla dell’Adriatico”, città del mare e del diritto con i suoi “Ordinamenta maris”, il Castello Federiciano, il Porto Naturale e Turistico, la “Villa Comunale” raro esempio di giardino sul mare e il suo splendido lungomare, la rendono unica e imperdibile. Ma è soprattutto conosciuta per la sua Cattedrale, dedicata al santo patrono San Nicola Pellegrino, edificata vicino al mare, in cui riflette la sua magnifica architettura romanico pugliese. Con una tale posizione scenografica, la Cattedrale di Trani è una delle chiese e dei luoghi più suggestivi d’Italia.

Piacevole è il comune di Bisceglie, località balneare nota per i suoi dolmen. Da visitare anche la Concattedrale di San Pietro Apostolo.

La città di Canosa di Puglia, antico centro prima dauno, poi romano, ove sono situati numerosi siti archeologici (circa 20) di rilievo e relativi a molte epoche, come il “Ponte sull’Ofanto”, la Basilica di San Leucio , il Battistero di San Giovanni , l’acropoli e i diversi ipogei di epoca pagana.

Da visitare anche la città di Margherita di Savoia che possiede delle famose Terme e le saline più grandi d’Europa.

Nel territorio di San Ferdinando di Puglia da visitare il Museo Civico, che ospita una mostra permanente di usanze e cultura sanferdinandese. Da vedere l’antica posta di San Cassano, che è il palazzo più antico di San Ferdinando assieme alla chiesetta dei Santi Medici.

A Trinitapoli, è possibile visitare il sito degli Ipogei (Parco Archeologico degli Ipogei) ed il Museo Civico di Trinitapoli che contiene alcuni reperti della zona risalenti al II millennio a.C. (età del bronzo).

Continuando ad utilizzare il sito , l'utente accetta l'uso di cookie. leggi

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close