Diso

 Diso è un comune della provincia di Lecce in Puglia. Situato nel basso Salento, a 46 km dal capoluogo provinciale, comprende anche la frazione di Marittima e la località costiera di Marina di Marittima.

Per oltre un secolo, i tre centri hanno fatto vita in comune con le maggiori attività convogliate a Diso sino a quando, caso molto raro, le frazioni sono divenute più grandi del capoluogo che ha dovuto, nel corso degli anni, concedere ai due centri diversi uffici e servizi (scuola media, ufficio anagrafe, le farmacie). Diverse nel corso dei decenni sono state le battaglie, molto spesso campanilistiche, tra i tre centri, che sono state quasi sempre risolte anche se con molti compromessi sino al 1977, anno in cui Castro, ottenuta l’autonomia, è divenuto comune autonomo.
Si possono portare intorno all’anno 1000 le origini del borgo, in quanto sono stati diversi i reperti archeologici scoperti di recente e che testimoniano la presenza in queste zone di popolazioni molto antiche come i Messapi. L’inizio dell’Ottocento, segnò l’inizio di una nuova epoca per il centro, che grazie alle leggi napoleoniche del 1806, si vide elevare a capoluogo di comune con le frazioni di Marittima e Castro.

Tra i monumenti di interesse storico e culturale vanno segnalati: la chiesa Matrice, la chiesa della Maddona Immacolata, la cappella di Sant’Oronzo e il convento dei Cappucci.
Dall’ottobre 2006, parte del suo territorio rientra nel Parco Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase istituito dalla Regione Puglia allo scopo di salvaguardare la costa orientale del Salento, ricca di pregiati beni architettonici e di importanti specie animali e vegetali.

Tra gli eventi da non perdere segnaliamo la festa Patronale, organizzata ogni anno in onore dei Santi Protettori Filippo e Giacomo. I festeggiamenti si svolgono dal 21 aprile, con l’inizio del novenario e con l’esposizione delle statue alla venerazione dei fedeli, fino al 3 maggio. I festeggiamenti prevedono una gara pirotecnica la mattina del 1º maggio, concerti bandistici e musicali e grandissime luminarie che addobbano le piazze e le vie principali del paese.

E la festa di Sant’Oronzo che si tiene ogni anno il 26 agosto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>