Lecce

La provincia di Lecce è  inclusa totalmente nella regione geografica del Salento ed è la più orientale d’Italia.
Affacciata ad est sul mar Adriatico (canale d’Otranto) e a sud-ovest sul mar Ionio, occupa l’estremità meridionale della Puglia e confina a nord-est con la provincia di Brindisi e a nord-ovest con la provincia di Taranto.

Capoluogo e maggiore centro culturale della penisola salentina, sede dell’omonima arcidiocesi e dell’Università del Salento, dista 11 km dalla costa adriatica e 23 km da quella ionica.

Attiva nei settori dell’agricoltura (olio, vino, cereali), dell’artigianato (ceramica, cartapesta) e del turismo culturale e balneare, è la città dove più elaborato è stato lo sviluppo dell’arte barocca sfruttando le caratteristiche della pietra locale, la pietra leccese.
La città di Lecce, capoluogo di provincia, vanta un patrimonio artistico e monumentale di grande prestigio. Si parla, infatti, di barocco leccese e, per la bellezza dei suoi monumenti, quali il Duomo di Lecce, il Palazzo dei Celestini, il Monastero dei Teatini, la chiesa di Santa Chiara, la chiesa di San Matteo,  la città è definita la Firenze del Sud.

Al periodo romano risalgono numerosi monumenti e opere d’arte, testimonianza di un patrimonio artistico piuttosto ricco. Tra questi si annoverano: l’Anfiteatro romano in piazza Sant’ Oronzo e il Teatro romano, entrambi del secondo secolo dopo Cristo; la Colonna di Sant’ Oronzo, portata nel 1666 da Brindisi, che rappresenta una delle due colonne terminali della Via Appia; il Castello Carlo V circondato da mura e bastioni; la Chiesa di S. Niccolò e Cataldo del 1180, completamente affrescata e con annessa un’abbazia all’interno della quale si ammirano due magnifici chiostri.

Passeggiando per Lecce antica in maniera del tutto libera e non vincolata alla sola visita dei monumenti più celebri sarà possibile scoprire piccole e grandi meraviglie di architettura e fantasia, dalle chiese e i palazzi, alle piccole case dei cittadini. Tra i palazzi degni di nota ricordiamo: Palazzo Carafa sede del comune di Lecce, i palazzi di Piazza Falconieri e il Museo Provinciale ricco di notevoli reperti archeologici.
Anche la moderna parte della città potrebbe, a buon diritto, essere inserita come itinerario di visita. Sarà piacevole, nella frescura del tardo pomeriggio o della sera, passeggiare nella città tra bellezze artistiche e negozi eleganti.

A lecce non bisogna perdere degli eventi importanti, tra i quali ricordiamo: la festa di Sant’Oronzo, i cui festeggiamenti durano tre giorni, dal 24 al 26 agosto, manifestazioni teatrali e concerti in piazza.
La fiera di Sant’Oronzo, che si svolge il 26 agosto, una tradizionale fiera del bestiame e degli attrezzi agricoli.
La fiera dei presepi e dei pupi, che si svolge dal 13 al 24 del mese di dicembre nel centro storico di Lecce. Offre ai visitatori e ai turisti le figurine del presepe di produzione artigianale in cartapesta, pietra leccese o terracotta.
Il mercatino dell’antiquariato, ogni ultima domenica del mese, si svolge in Via XX settembre, un mercatino che conta un centinaio di bancarelle.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>