Nardo’

Nardò è un comune della provincia di Lecce in Puglia.
Sorge in posizione pianeggiante a sud-ovest del capoluogo provinciale e include un tratto della costa ionica del Salento.
Secondo la tradizione, la città di Nerìton fu fondata da un gruppo di cretesi-micenei. Come tutte le città antiche, anche Nardò avrebbe origini leggendarie. Una leggenda narra che la città fu fondata nell’anno 3559 a.C. del calendario ebraico dal mitologico Nereo, proveniente dall’isola greca di Leucade. Un’altra leggenda racconta che a fondare Nardò furono gli Egizi, sulla base dello stemma civico della città, che per alcuni era il Dio Sole, da essi adorato. La terza leggenda vuole che, durante il governo italico di Enotro, un gruppo di abitanti dell’Epiro chiamati “Chones” giunse nella Japigia e fondò Gallipoli e Nardò. Si dice, inoltre, che la città fu edificata là dove un toro, raspando il terreno con lo zoccolo, fece zampillare acqua, facendo risalire l’etimologia del nome all’illirico “NAR” che vuol dire proprio acqua.

Tra i monumenti di interesse storico e culturale ricordiamo le chiese barocche di S. Domenico, di S. Chiara e di S. Antonio da Padova, sorta al posto della sinagoga,  in pietra leccese e la cattedrale, costruita in epoca normanna e all’interno della quale si distinguono gli stili romanico e gotico. La guglia dell’Immacolata, fu costruita dopo il terremoto del 1743 come voto del popolo per lo scampato pericolo. Sempre nella bellissima Piazza Salandra, circondata da edifici barocchi, con archi, balconi e logge in stile rococò, si affacciano il Sedile, datato nella seconda metà del XVII scolo, e la chiesa di S. Trifone, sorta probabilmente su una cappella di rito greco.

Molto accoglienti e caratterizzate da un mare cristallino le marine di Nardò, tra cui ad esempio Portoselvaggio e Santa Maria al Bagno.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>