San Ferdinando di Puglia

San Ferdinando di Puglia è un comune della provincia di Barletta-Andria-Trani, in Puglia.

Fu fondato nel 1847 come colonia agricola, derivata dall’antico borgo di San Cassano, al fine di tentare di risollevare alcuni problemi di carattere economico e sociale che affliggevano la parte meridionale del Tavoliere delle Puglie. Fondato da Ferdinando II di Borbone, si trova alla sinistra del fiume Ofanto, su una piccola collina che domina sui territori limitrofi.

Tra i monumenti di interesse storico e culturale ricordiamo la Torre dell’Orologio, di forma ottagonale, fronteggia la chiesa madre dell’abitato e risale agli inizi del XX secolo. Altro monumento di spicco della cultura sanferdinandese è l’antica posta di San Cassano, che è il palazzo più antico di San Ferdinando assieme alla chiesetta dei Santi Medici. Altrettanto degna di nota è la chiesa parrocchiale Maria SS. del Rosario, risalente ai primi decenni del XX secolo.
Il Museo Civico, presso l’ex municipio, ospita una mostra permanente di usanze e cultura sanferdinandese. Si compone di una sezione archeologica con reperti rinvenuti nel territorio, che vanno dal Neolitico all’alto Medioevo, e da una sezione etnografica con tanti oggetti e attrezzi della civiltà contadina. Sono ricostruiti vari ambienti della società com’era fino a circa la metà del ’900: l’aula scolastica, la casa del contadino, la stalla, la bottega del fabbro, del falegname, dello stagnino e del bottaio.

Ogni anno, a cavallo tra ottobre e novembre, si svolge la Fiera Nazionale del carciofo. Durante questo evento vengono presentate sia le nuove tecnologie di coltivazione sia i prodotti tipici del luogo, in particolare pesche e carciofi, rinomati in tutta Italia per la loro qualità, tanto da conferire alla città l’appellativo di città delle pesche e dei carciofi. Altresi si assegna il carciofo d’oro al miglior espositore.

La festa patronale si svolge nei primi giorni di settembre.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>