San Giovanni Rotondo

San Giovanni Rotondo è un comune della provincia di Foggia in Puglia, famoso al mondo per ospitare le spoglie di san Pio da Pietrelcina, frate cappuccino vissuto a lungo nella cittadina. Inoltre il comune fa parte del Parco Nazionale del Gargano e della Comunità Montana del Gargano.

Il flusso del turismo si deve maggiormente al Santo, tuttavia anche qui numerose sono le chiese di interesse storico e culturale e ricordiamo la chiesa di Santa Maria delle Grazie,  chiesa Matrice di San Leonardo, la chiesa di Sant’Orsola, a chiesa di Sant’Onofrio, l’antica chiesa di San Giovanni Battista ed infine la chiesa della Madonna di Loreto. Numerosi sono anche i palazzi storico tra i quali ricordiam o palazzo Canaviglia e palazzo San Francesco.
San Giovanni Rotondo è anche circondata dalle antiche porte della città che sono appunto: Porta Maggiore, edificata da Federico II di Svevia, era una delle quattro porte della Città, la più grande, munita di un ponte levatoio. Porta dei Comuni, edificata tra il 1150 e il 1234, detta anche “Portami Suso – portami in alto”, era la porta più importante e rappresentava il Comune-Università. Porta del Lago edificata tra il 1150 e il 1234, era detta “del Lago” perché prospiciente una vasta zona lacustre che si stendeva ad ovest delle fortificazioni. Era composta da archi semicircolari e con volta a forma gotica munita. Venne demolita nel 1876. Portella: era la più piccola delle quattro porte delle fortificazioni di San Giovanni Rotondo.

Tra gli eventi da non perdere ricordiamo alcune delle feste e dei riti cittadini, come la vestizione delle Madonne, che ha luogo nelle vie del centro storico la sera del 15 agosto. Altra festa importante è quella di Santa Maria delle Grazie che ricorre nei giorni 8-9-10 settembre. Per questa occasione il quadro, di pregiata fattura, della Madonna delle Grazie sito presso l’omonimo Convento dei frati Cappuccini, dove è vissuto Padre Pio, viene portato in paese presso la Chiesa Matrice il 31 agosto e vi rimane fino al 10 settembre.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>