Veglie

Veglie è un comune della provincia di Lecce, situata nel Salento centrale. Dista 18 km da Lecce in direzione ovest e 12 km dalla costa ionica.
Sorge in una zona prevalentemente pianeggiante, punteggiata da oliveti, vitigni e piantagioni varie.
Le origini di Veglie si possono far risalire al periodo degli insediamenti delle popolazioni messapiche nel Salento, a sostegno di quest’ipotesi visono numerose testimonianze archeologiche, malgrado poche di esse siano state riportate alla luce e risultano essere poco note. La più importante scoperta (che risale al 1957) è il ritrovamento di una tomba, il cui corredo funerario (consistente in un vaso apulo a figure rosse, una piccola oinochoe e uno sckiphos entrambi a vernice nera, un piatto rustico e uno strigile di bronzo), ora esposto al Museo Provinciale di Lecce, è databile fra il IV-III secolo a.C.

Tra i monumenti di interesse storico e culturale vanno segnalate: La cripta ipogea della Favana, il più noto monumento vegliese, presenta una forma architettonica arcaica di origine greco-orientale, comune nel IX-XI secolo. La Porta Nuova o di Tramontana, ristrutturata nella seconda metà del 1700 dai feudatari Pinelli-Pignatelli il cui stemma partito, alquanto corroso, è incastonato sulla sommità dell’arco. Ancora, numerosa chiesa, tra le quai ricordiamo la chiesa madre, la chiesa di Santa Maria delle Grazie, e, infine il Palazzo Cacciatore, che prende il nome dalla omonima famiglia che lo occupa sin dal 1702 e che ancora oggi in gran parte lo detiene.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>