Chiesa madre, Manduria

Detta anche Collegiata, è un importante esempio di architettura rinascimentale pugliese. Dedicata alla SS. Trinità, la chiesa risale nella sua impostazione alla prima metà del XVI secolo. Alla stessa epoca risale la facciata, che presenta un grande rosone romanico, scolpito in pietra dura nel 1532 dal maestro Raimondo da Francavilla. Notevole anche la scultura rappresentante la SS. Trinità nella lunetta presente nel fastigio del portale.

L’interno, realizzato in epoche diverse, è a cinque navate e presenta diverse cappelle laterali. L’abside è a pianta ottagonale. Il campanile, a pianta quadrangolare e in stile gotico, risale al XIV secolo, ma ha subito diversi rifacimenti e addizioni nel corso dei secoli.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>