Allarme per il turismo, la Puglia e la crisi fra rinunce e opportunita’

La crisi non risparmia la Puglia e naturalmente incide anche sul turismo.
Le prenotazioni sono in calo e tutti, dalle singole strutture ricettive ai tour operator e le associazioni di categorie concordano nell’adoperarsi nel trovare le migliori soluzione ad una crisi che, dopo anni di incremento di presenze, porterà quest’anno alla Puglia una flessione.

La Repubblica di Bari titola “Crisi, campanello d’allarme per il turismo, Dimentichiamoci i boom del passato” esponendo dati di Isole Tremiti e Lecce con un calo medio fra il 20% e il 30%

C’è chi auspica un intervento correttivo da parte dei comuni che hanno optato per la tassa di soggiorno e chi decide di intervenire con politiche aggressive sul prezzo, chi decide di concedere maggiori servizi e chi non rifiuta prenotazioni inferiori alla settimana anche in alta stagione

La stagione è nel vivo dei giochi e certamente chi quest’anno potrà farsi la consueta vacanza, potrà scegliere fra numerose opportunità

Ma quando il caldo arriverà, quanti rinunciatari cambieranno idea ?

Vacanza Si o Vacanza no?

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>