Castello di Sannicandro di Bari

Il Castello Normanno-Svevo di Sannicandro di Bari sorge nella zona medievale dei paese, tra le caratteristiche case a scalinata esterna, ed è circondato dall’antico fossato svevo, colmato e trasformato in strada solo nel 1836.

È composto di due parti distinte messe l’una nell’altra, costruite in epoche distanti tra loro, ad opera dei Bizantini e degli Svevi. La sua edificazione risale al 916, per iniziativa del generale bizantino Nic­colo Piccingli, il quale aveva ordinato la costruzione di un Fortilizio per la difesa della Puglia dai Sara­ceni. Esso venne ubicato a nord della piccola borgata di Sannicandro che, da un secolo e mezzo appena, ve­niva sviluppandosi ai mar­gini dei ruderi dell’antica Castel Mezardo. L’originario nucleo dei Ca­stello, di origine bizantina, è costituito da una robusta cinta in muratura di pietra che corre lungo i lati di un trapezio, munita di sei torri quadrilatere distribuite nei quattro vertici e nel punto medio delle due basi del trapezio.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>