Chiesa di Ognisanti di Cuti, Valenzano

La chiesa di Ognissanti di Cuti è uno dei pochi esempi di architettura romanica pugliese, a tre navate.

Il monastero era affiancato da due chiostri, alle cui spalle sorgeva un edificio rettangolare; tutto intorno si estendevano gli orti di pertinenza del monastero, e da notare era la presenza di un pozzo e di un palmento. L’intero complesso era difeso da una cinta muraria; alle due estremità del portico si ergevano due campanili, e attorno a tutto c’erano le abitazioni dei monaci e dagli edifici utili ai benedettini.

Oggi la chiesa si presenta con una struttura a tre navate e un’architettura prettamente influenzata dal romanico pugliese, come dimostra lo stile a capanna e la copertura a tetto dell’ampia navata centrale, simile alla più conosciuta Cattedrale di Trani. Presenta inoltre un portico incompleto (o forse demolito in epoca recente) su un fianco.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>