Chiesa e convento dei Domenicani, Ruvo di Puglia

Il complesso fu edificato in stile tardo-barocco fra XVII e XVIII secolo.

Di rilievo sono una tela del Santafede: “La Vergine delle grazie tra i santi Francesco d’Assisi e Domenico di Guzman con anime purganti”, la tempera del Corduba “la Vergine del Rosario regina delle vittorie” e una tela forse del Gliri “San Vincenzo Ferreri”.

Tra le statue si ricorda il bel San Domenico dell’altare maggiore, lavoro del XVII secolo, la statua in cartapesta della Vergine del Rosario, opera del leccese Manzo e la “Desolata” di Corrado Binetti. La tela più rilevante è quella del Mastroleo, allievo di Paolo De Matteis, raffigurante la ” Presentazione al tempio di Gesù e la purificazione della Vergine”, per molto tempo attribuita allo stesso De Matteis.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>