Basilica di San Sabino, Canosa diPuglia

La Basilica di San Sabino fu edificata in età Longobarda (VII-VIII secolo) per mezzo del duca Arechi II, dopo l’abbandono dei siti paleocristiani di San Leucio e San Pietro. Dedicata inizialmente ai Santi Giovanni e Paolo, fu intitolata a San Sabino il 7 settembre 1101, ad opera di Papa Pasquale II.

Inizialmente la pianta della basilica era (ed è tuttora) a croce latina, coperta da cinque cupole basse a vela e un’abside, chiaro esempio di stile romanico-bizantino: al di sotto del presbiterio si accedeva alla cripta, reliquiario del Santo. Le cinque volte poggiano su arcate sorrette da complessive diciotto colonne di marmi persichino, granito e cipollino: queste ultime (sei), con capitelli corinzi, furono recuperate da monumenti ormai devastati. Priva di affreschi e pavimentata con marmo bianco, la Cattedrale giace a tre metri al di sotto della piazza dalla quale si accede.

Dopo il terremoto del 1851, la Cattedrale rimase danneggiata.

Le cappelle corrispondenti alla navata destra, intercomunicanti, contengono una fonte battesimale, per ciò che riguarda la prima dall’ingresso; un altare e un affresco dedicati alla Madonna della Fonte,la statua lignea e una tela raffigurante Sant’Alfonso Maria de’ Liguori e il sepolcro del Beato Padre Antonio Maria Losito. Sulla navata sinistra, invece, si ha il sepolcro del Vescovo di Lecce Mons.

Il presbiterio presenta l’altare maggiore con ciborio, posto su una base di marmo con tre gradini, sormontato da un baldacchino sorretto da quattro colonne di marmo rosso con capitelli corinzi a piramide ottagonale a due sezioni sorrette complessivamente da 48 colonnine dello stesso marmo, molto simile a quello presente nella Basilica di San Nicola di Bari.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>