Mura messapoche, Carovigno

Prima della distruzione ad opera dei tarantini, Carovigno occupava la parte alta del colle ed era difesa da una antica cerchia di mura ciclopiche, composta da un assemblamento di pietroni informi. Altre due cinte murarie esistevano più a valle delimitando la zona adibita alle sepolture. Oggi restano solo dei frammenti appartenenti alla seconda cerchia.

Sono poi state rinvenute, nella zona bassa del centro abitata, alcune tombe a camera, complete di corredo funebre, a testimonianza del fatto che la zona sepolcrale è ubicata ai piedi dell’acropoli.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>