Chiesa Madre, Galatina

La chiesa Madre, dedicata a San Pietro e San Paolo, fu costruita ex novo nel 1633, sull’area di un precedente edificio sacro in cui si officiò in rito greco sino ai tempi del papa Sisto IV.
Di notevole interesse gli affreschi della volta, gli splendidi altari in marmo policromo, l’antico cappellone del Sacramento, le tele pregiate, le statue.
Nel 1663, per volere di Mons. Adarzo de Santander, Vescovo di Otranto, la facciata fu impreziosita con l’aggiunta di tre portali commissionati a Giuseppe Zimbalo o a maestranze vicine al noto scultore leccese. Sotto il magistero del vescovo vennero realizzate anche le nicchie e i santi che in esse sono posizionate.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>