Palazzo D’Aquino, Casarano

Il palazzo venne eretto all’inizio del XVI sec. dal duca napoletano Antonio D’Aquino sulle vestigia di un castrum precedente. Non a caso il palazzo è conosciuto dai Casaranesi con l’appellativo di casteddhru ‘castello’. Il maestoso edificio sarebbe dovuto essere uno dei palazzi più grandi e sontuosi del Salento.

Alla grande sala del palazzo sarebbe, ad esempio, dovuto corrispondere, all’esterno, un immenso balcone, le cui 53 mensole – ognuna delle quali adornata con una diversa maschera terrificante – sono visibili a tutt’oggi. Il palazzo però non venne mai completato per via del ritorno dei D’Aquino a Napoli sul finire del 1700. All’interno dell’edificio si può ammirare, ancora intatta, la cappella di Sant’Anna, ubicata al primo piano.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>