Chiesa della Madonna delle Grazie, Palagianello

I primi documenti, del seicento, che riguardano l’antica Chiesa, la presentano già aperta al culto, ma tacciono sulle sue origini. L’esistenza di questa Chiesa non è documentata da testimonianze scritte anteriori al XVII secolo. Ne parla per la prima volta, per quanto risulta dai documenti finora consultati, Mons. Luigi della Quadra, Vescovo di Mottola, nella sua relatio ad limina del 20 ottobre 1670 dalla quale apprendiamo, fra l’altro, che la Chiesa di Santa Maria delle Grazie aveva un patrimonio di 800 fra pecore e capre, il cui reddito, per colpa del suo predecessore, andò perduto dal momento che il gregge parte fu venduto e parte ucciso.

 

La chiesa è stata colpita più volte da calamità naturale che ne hanno determinato la distruzione. Tale chiesa infati nel corso del tempoè stata: uogo eletto dai palagianellesi per il culto mariano; sede della Confraternita di Maria SS. delle Grazie, la cui fondazione fu approvata con Decreto del 30 maggio 1824; luogo di sepoltura fra il XVII secolo e gli inizi del XIX.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>