Canosa di Puglia nuovi siti archeologici

Canosa di Puglia – Si arricchisce il patrimonio comunale grazie all’acquisizione delle aree archeologiche di “Giove Toro” e “Terme Lomuscio”.

Dopo anni di contenzioso il comune ha acquisito la proprietà dell’area di Giove Toro, dove sono presenti i resti di un tempio di età imperiale, per meglio tutelare il patrimonio archeologico venuto alla luce nella stessa area. Dopotutto, sono in corso da diversi anni numerose attività volte alla valorizzazione dei siti archeologici per finalità tese alla fruizione e divulgazione dell’enorme patrimonio culturale presente a Canosa.

approfondimento Giove Toro: http://www.canusium.it/patrimonio/archeologia/templi

Ed è stata accolta la proposta formulata dagli eredi Iannuzzi, Serlenga e Sorrenti di cedere gratuitamente al Comune di Canosa di Puglia l’area delle “Terme Lomuscio”. Qui si trovano i resti di un complesso termale di epoca imperiale, costituito da tre vani semicircolari in laterizio, calidarum, tepidarium e phorica a pianta circolare, con canali di scolo e resti di sedili in pietra (foto in alto a sinistra).

approfondimento Terme Lomuscio: http://www.canosaweb.it/turismo/monumenti/24.html

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>