Chiesa Matrice, Diso

La chiesa matrice fu costruita nel XVIII secolo, sul luogo dove sorgeva l’antica chiesa romanica risalente all’XI secolo. La facciata della chiesa, realizzata in carparo proveniente, con ogni probabilità, dalle cave della vicina Ortelle, si presenta sobria ed è caratterizzata da un semplice portale d’ingresso affiancato da due nicchie nella quale sono raffigurati i santi protettori. L’interno, a croce latina, conserva un matrimonio di notevole pregio artistico. Numerose tele di pittori salentini, tra le quali spicca quella che adorna il muro della retrofacciata, della fine del Settecento, raffigurante la Cacciata di Eliodoro dal Tempio, adornano le pareti dell’edificio. La chiesa possiede inoltre un settecentesco organo a canne e un pulpito in legno.
L’antica torre campanaria, che risale al periodo di costruzione della chiesa, lesionata dall’uragano del 10 settembre 1832, fu sostituita, nel 1903, sul progetto di Gennaro Bacile di Castiglione, da quella attuale, alta venticinque metri.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>